Lavoro sul campo completato

Partecipare

Requisiti per la collaborazione
Altro

Metodo

Svolgimento di una stagione Atlante
Altro

Wikiatlante / Forum

Forum
Altro

Sostegno

Sostenete una specie
Altro

Progetto Atlante

La distribuzione degli uccelli è sottoposta a continui cambiamenti. Accanto a fattori naturali, le cause di questi cambiamenti risiedono sempre più nelle attività dell'uomo. Per molte specie è problematica soprattutto la velocità alla quale avvengono i cambiamenti causati dall'uomo, come hanno mostrato i due Atlanti degli uccelli nidificanti della Svizzera, per i quali i rilevamenti sul campo hanno avuto luogo negli anni 1972-1976 e 1993-1996. Dall'ultimo Atlante non soltanto il paesaggio si è modificato sempre più velocemente, anche la distribuzione di singole specie si è parzialmente modificata in modo massiccio, come lasciano presagire ad esempio i risultati del Monitoraggio Uccelli nidificanti diffusi. In tempi recenti si moltiplicano inoltre gli effetti del riscaldamento climatico. Gli esempi seguenti illustrano cambiamenti, in parte evidenti, nella distribuzione.

Cicogna bianca

La Cicogna bianca nidifica di nuovo in Svizzera grazie ad un progetto di reintroduzione. Nel 1976 gli effettivi contavano solo 40 coppie, negli anni 1993-1996 erano già 160-170 coppie. Anche in tempi recenti la tendenza si mantiene: nel 2011 hanno nidificato 289 coppie. Le cause dell'aumento degli effettivi in molte regioni europee risiedono probabilmente nello sfruttamento di nuove fonti di nutrimento, nella diminuzione della pressione venatoria e in misure specifiche di protezione.

Distribuzione 1972–1976

Distribuzione 1972–1976

Distribuzione 1993–1996

Distribuzione 1993–1996

Upupa

Un tempo l'Upupa era ampiamente diffusa sull'Altipiano. Negli anni cinquanta i suoi effettivi contavano probabilmente un migliaio di coppie. A causa dell'intensificazione dell'agricoltura e delle migliorie fondiarie, l'Upupa scomparve da molte regioni. Negli anni 1993-1996 gli effettivi si situavano ancora almeno sulle 110 coppie. Oggi l'Upupa si sta di nuovo riprendendo, tra l'altro anche grazie a misure di protezione: 2007-2011 hanno nidificato tra 190 e 230 coppie.

Distribuzione 1950–1959

Distribuzione 1950–1959

Distribuzione 1993–1996

Distribuzione 1993–1996

Moretta

La Moretta nidifica regolarmente in Svizzera solo a partire dal 1969. Nel periodo 1972-1976 si registravano ogni anno da 10 a 21 nidificazioni. Da allora la Moretta continua ad espandersi: negli anni 1993-1996 si sono contate da 100 a 150 nidificazioni, 2007-2011 erano già 123-204. L'aumento degli effettivi di Moretta in Svizzera è correlato all'espansione generale del suo areale in Europa.

Distribuzione 1950–1959

Distribuzione 1950–1959

Distribuzione 1993–1996

Distribuzione 1993–1996

Prispolone

Fino agli anni settanta in Svizzera il Prispolone era un uccello diffuso dalla pianura fino al limite superiore del bosco. Soprattutto a causa dell'intensificazione dell'agricoltura, negli anni ottanta iniziò una massiccia diminuzione che portò all'abbandono di quasi tutti i luoghi di nidificazione in pianura. Negli anni 1993-1996 la distribuzione si limitava essenzialmente alle quote tra 800 e 2000 m.

Distribuzione 1972–1976

Distribuzione 1972–1976

Distribuzione 1993–1996

Distribuzione 1993–1996

Per documentare questi cambiamenti è importante effettuare regolarmente rilevamenti a livello nazionale degli uccelli nidificanti. Questi dati forniscono non da ultimo anche la base per numerose ulteriori analisi, come ad esempio la verifica delle Liste Rosse delle specie minacciate oppure il monitoraggio nelle Important Bird Areas (IBA).

La distribuzione degli uccelli nidificanti della Svizzera viene rilevata a livello nazionale ogni 20 anni e documentata con un Atlante degli uccelli nidificanti. Negli anni 2013-2016 verranno di nuovo effettuati rilevamenti sul campo mediante i quali si potrà documentare la distribuzione e la densità attuali di tutti gli uccelli nidificanti nel nostro Paese.

Il nuovo Atlante degli uccelli nidificanti potrà quindi ad esempio fornire risposte alle seguenti domande:

  • Dove è presente lo Spioncello nel Giura?
  • Ci sono succiacapre fuori dal Vallese e dal Ticino?
  • Dove si trovano le colonie medie e grandi del Balestruccio?
  • In quali località nidifica il Colombaccio?
  • I centri di densità della Cesena sono cambiati?
  • Dove si trovano gli hotspot delle specie della Lista Rossa in Svizzera?
  • Quali sono le dimensioni degli effettivi di Migliarino di palude in Svizzera?
  • Quale fasce altitudinali ha abbandonato il Merlo dal collare a partire dagli anni novanta e quali ha colonizzato?
  • La percentuale di codirossi spazzacamino che nidifica nelle agglomerazioni è più grande di quella presente nelle montagne?